Tag

, , , , , , , , ,

Penso che nell’immaginario comune ci sia la convinzione che sui muri ci possa essere scritto qualsiasi cosa o che qualsiasi cosa possa essere attaccata. Nessuno si sentirà offeso o coinvolto al punto di cancellare la scritta o tentare di rimuovere quanto è stato attaccato.

Di fatto dalla mia piccola finestra ciò che osservo mi porta a pensare che non sia sempre così e che ci siano ancora oggi una serie di argomenti tabù.

Due esempi dei molti che probabilmente si potrebbero fare.

E’ chiaro che nessuno si sente offeso dall’Arcangelo Gabriele di Mr Klevra, sebbene tenga un pennarello in mano invece di un giglio….

Arcangelo - Mr Klevra - Roma

Arcangelo – Mr Klevra – Roma

Chi passa però può anche essere attratto e confuso dal forte richiamo alle icone bizantine e russe e perde il dettaglio….dissacrante. Non va così però nel caso delle installazioni di Ex Voto.Purtroppo lui sceglie la Vergine Maria come oggetto della sua sottile ironia. La Beata Vergine degli Scolari ha le chiare sembianze di una madonna bizantina ma il suo peccato più grave è che deve aiutare “i nostri figli a non diventare somari”, 

Beata Vergine degli Scolari - Ex Voto - Roma

Beata Vergine degli Scolari – Ex Voto – Roma

inoltre Mr Klevra la pone proprio davanti al Ministero della Pubblica Istruzione e proprio a proseguimento di un luogo molto venerato.

Madonna - Viale Trastevere - Roma

Madonna – Viale Trastevere – Roma

La Beata Vergine degli Scolari non sopravviverà intera più di due giorni.

E mi chiedo se l’offesa più grande sia stata per il Ministero o per la Madonna oggetto di devozione giusto di fianco.

Sorte meno triste tocca alla Nostra Signora del Futteball. Ispirata direttamente alle statuine di biscuit che vedono la Madonna schiacciare il serpente appoggiando i piedi sul mondo, questa Signora poggia i suoi piedi su un pallone che schiaccia il serpente. La zebra della Juventus e il diavolo del Milan scappano a gambe levate mentre un giocatore della Roma porta un omaggio ossequioso.

Nostra Signora del Futteball - Ex Voto - Roma

Nostra Signora del Futteball – Ex Voto – Roma

Questa Nostra Signora trova posto in una nicchia vicina al primo campo di calcio della Roma al Testaccio, oggi distrutto per far posto ad un parcheggio che presumibilmente non verrà mai costruito. Qualche anima pia (forse di un qualche tifoso della Roma) ha portato dei ceri e a volte ci sono dei lumini accesi. Il tentativo di distacco sarà stato forse operato da qualche tifoso laziale. Poco distante la Beata Vergine della Inabitazione, invocata perché protegga “il mio io interiore”, non esiste proprio più essendo stata completamente rimossa.

Beata Vergine dell'Inabitazione - Ex Voto - Roma

Beata Vergine dell’Inabitazione – Ex Voto – Roma

Mi si dirà che qui si toccano temi troppo cari all’immaginario collettivo, che in Italia tutto si può fare tranne che toccare la Madonna…..

Nella realtà non va molto meglio con Pasolini.  Zilda, uno street artist di Rennes, gli dedica una serie di installazioni tratte da alcuni suoi film. La prima, tratta da Salò, all’EUR (http://www.flickr.com/photos/zilda/8740814739/) dopo qualche giorno viene stupidamente “taggata” e si tenta di rimuoverla.

Salò - Zilda - EUR - Roma

Salò – Zilda – EUR – Roma

Una seconda al Mandrione (http://www.flickr.com/photos/zilda/8730321687/) dedicata al film “Il fiore delle Mille e una notte” viene distrutta appena dopo il paste up.

Stessa sorte tocca ad una terza (http://www.flickr.com/photos/zilda/8768331243/) dedicata di nuovo al film “Salò” che il giorno dopo il paste up viene completamente rimossa.

Salò - Zilda - Roma

Salò – Zilda – Roma

Della serie realizzata nel corso della primavera scorsa da Zilda sopravvive solo una sempre ispirata al film Salò e installata al Mandrione. Forse perché protetta dalle grate.

Salò - Zilda - Roma

Salò – Zilda – Roma

Se ne conclude che Pasolini inquieta ancora l’animo dei passanti italiani ben pensanti anche all’epoca del bunga bunga e di altri spettacoli sconcertanti.

Incredibile a dirsi.